Bookmark and Share  
 

Navigazione principale

Newsletter Ufficio Studi MiBAC
 
 
 

Attività e Programmi Internazionali

Erogazioni liberali per la cultura in Italia nell’anno 2009. L’applicazione degli Art.15, lettera h) e Art.100, c.2, lettera m) del DPR 917/1986 (TUIR) e s.m.i. (Emilio Cabasino)

Emilio Cabasino, testi e commenti – Raffaella Onesti e Alberto Rauco, per l’elaborazione dei dati

Come illustrato negli articoli precedenti, gli incentivi fiscali maggiormente utilizzati dagli erogatori per sostenere il settore della cultura, e di cui si può disporre di dati, sono quelli previsti dal TUIR (Testo Unico sulle Imposte sui Redditi, DPR 917/1986 e s.m.i.), agli articoli 15, c.1, lett.h) e 100, c.2, lett.m). Tali norme, infatti, prevedono anche la comunicazione di quanto erogato e ricevuto al Ministero per i Beni e le attività culturali, permettendo in tal modo una raccolta di dati pertinenti il fenomeno e la pubblicazione di una circolare informativa, che, annualmente, ne rende noti gli elementi essenziali. Nelle pagine seguenti si propongono le informazioni ritenute particolarmente significative, desunte dai formulari utilizzati per queste comunicazioni , riferite all’anno 2009 e, ove possibile, si forniscono i dati di sintesi delle serie storiche per gli anni 2005-2009.
L’articolo è stato redatto da Emilio Cabasino, insieme a, per l’elaborazione dei dati, Raffaella Onesti e Alberto Rauco del Serv. I – Coordinamento e studi del Segretario Generale. Si ringraziano Anna Maria Trimarchi – responsabile delegato per gli adempimenti relativi alla deducibilità delle erogazioni liberali e Maria Laura Bacci, della Direzione generale per l’organizzazione, gli affari generali, l’innovazione, il bilancio e il personale – Servizio III, che hanno messo a disposizione tutta la documentazione e le analisi dei dati precedentemente elaborate.