Bookmark and Share  
 

Libro Bianco sulla Creatività

Commissione sulla Creatività e Produzione di Cultura in Italia

Il Rapporto sulla creatività e produzione di cultura in Italia, frutto del lavoro di una Commissione di studio ministeriale coordinata dal prof. Walter Santagata, si propone due obiettivi, il primo dei quali è volto a delineare il profilo essenziale di un modello italiano di creatività e produzione culturale, nella convinzione che si debba ritrovare la creatività per aiutare lo sviluppo del paese e per valorizzarne la posizione nel contesto internazionale; con il secondo obiettivo si vuole offrire un contributo alla conoscenza e definizione del macro-settore delle industrie culturali che per la diffusione, trasversalità e immaterialità di molte sue componenti non ha nel nostro paese una identità statistica chiara e ben percepita.
Per contribuire al successo dell’industria culturale italiana il rapporto traccia, inoltre, alcune strategie di azione coordinate, per superare sfide e vincoli che ne rafforzano o indeboliscono i settori e i contesti: le città creative, il design e la cultura materiale, la moda, l’architettura, l’economia della conoscenza, la pubblicità, il cinema, la tv, la radio, l’editoria, l’industria del gusto, l’arte contemporanea, la musica e il patrimonio culturale. L’urgenza dell’azione é quasi un monito: essere all’altezza della cultura materiale e umanistica del nostro passato e non perdere il contatto con la cultura tecnologica del futuro.
Il cap. 1 definisce il quadro teorico e quantitativo sul modello italiano di creatività Il cap. 2 aggiunge il riferimento alle città creative storica eccellenza della creatività italiana.
I capitoli 3-13 affrontano i problemi settoriali. Essi innanzitutto offrono una rappresentazione dei diversi settori cogliendo i punti di forza e di debolezza sono in parte orientati alla descrizione in parte alla problematica della produzione di cultura. Il legame con la creatività è spesso esplicito e viene analizzato con cura, ma a volte è implicito nelle strutture socioeconomiche che vengono descritte e di cui si presentato i problemi di strategia. La creatività è sempre il primo prerequisito strategico per il successo del settore.
Il capitolo finale contiene raccomandazioni e indicazioni di politiche culturali attuabili sia nel lungo periodo (n. 18 Decisioni Fondamentali) sia nel breve periodo e relative ai diversi settori culturali (n. 72 Azioni).

Nel giugno 2009 l'Università Bocconi ha pubblicato il volume di Walter Santagata "Libro bianco sulla creatività - Per un modello italiano di sviluppo".

White paper Creativity - English version

 

Documentazione


Indice, Autori e Premessa (pdf, 331 Kb)

CAP. 1-Creatività e industrie culturali (pdf, 795 Kb)

CAP. 2-Città Creative (pdf, 379 Kb)

CAP. 3-Design (pdf, 276 Kb)

CAP. 4-Moda (pdf, 272 Kb)

CAP. 5-Architettura (pdf, 425 Kb)

CAP. 6-Software (pdf, 291 Kb)

CAP. 7-Pubblicità (pdf, 336 Kb)

CAP. 8-Cinema (pdf, 528 Kb)

CAP. 9-Editoria (pdf, 202 Kb)

CAP. 10-Industria del gusto (pdf, 406 Kb)

CAP. 11-Arte Contemporanea (pdf, 280 Kb)

CAP. 12-Patrimonio Culturale (pdf, 339 Kb)

CAP. 13-Musica (pdf, 312 Kb)

CAP. 14-Raccomandazioni (pdf, 365 Kb)