Bookmark and Share  
 

Piano della formazione

La Legge 16 gennaio 2003, n. 3 stabilisce che tutte le pubbliche amministrazioni sono chiamate a predisporre, annualmente, un piano di formazione del personale che tenga conto dei fabbisogni rilevati, delle competenze professionali necessarie in relazione agli obiettivi da conseguire, della programmazione delle assunzioni e delle innovazioni normative e tecnologiche. Il Piano annuale di formazione rappresenta quindi uno strumento di programmazione che, rispondendo alle esigenze di arricchimento professionale e di aggiornamento, deve essere considerato uno strumento flessibile e in grado di adattarsi con tempestività ad eventuali mutamenti del quadro di riferimento che dovessero presentarsi in conseguenza di riforme legislative od organizzative e dell'individuazione di nuove priorità da parte dell'Amministrazione. A tal fine l’Ufficio Studi negli anni 2003-2006, sulla base degli obiettivi strategici del Ministro e di valutazioni ed elaborazioni di informazioni inerenti il fabbisogno formativo, sia organizzative che individuali, ha predisposto, delle proposte di Piani della formazione che hanno portato alla definizione delle linee di indirizzo per l'attività di formazione.