Bookmark and Share  
 

Standard di qualità


All’istituzione museale negli ultimi venti anni sono stati dedicati analisi, dibattiti, pubblicazioni che ne hanno esaminato sotto diverse angolazioni i profili giuridici ed economici, le forme di organizzazione, la funzione educativa e sociale.
L’Atto di indirizzo ministeriale del 10 maggio 2001 sui Criteri tecnico-scientifici e standard per il funzionamento e lo sviluppo dei musei, sul solco del Codice deontologico dell’Icom e attraverso un proficuo coinvolgimento delle Regioni e delle autonomie locali, ha poi dettato norme e linee guida per un’affidabile e stabile organizzazione delle strutture museali, una corretta gestione delle collezioni ed un’ampia apertura al territorio e alla società contemporanea.
L’Ufficio Studi, che ha anche preso parte all’elaborazione di questo corposo documento per gli aspetti legati al personale e ai rapporti con il pubblico, ne ha seguito negli anni successivi l’applicazione in sede nazionale e locale ed ha sperimentato strumenti di indagine per una verifica puntuale nei musei dipendenti dal Ministero.
Sono stati progettati inoltre strumenti di comunicazione e monitoraggio della qualità degli “istituti di cultura”, in particolare i modelli di Carta della qualità dei servizi.